Vita da papà single

gioco della vitaSe sei un papà single come sarà la tua vita?

La vita, ogni giorno, ti mette alla prova...un giorno provi emozioni forti, piene di vita, un attimo dopo non sei più tu, cambi, modifichi il tuo essere Uomo, il tuo essere persona.
Dopo 24 anni di vita con una donna, amica, compagna, gioie, abitudini, felicità, tristezza, sacrifici, viaggi, cresci insieme, diventi uomo ......e poi una bellissima bambina! Anni indimenticabili dai primi passi alla comunione, la cresima, la scuola, la febbre ........bellissime sensazioni.
Poi un giorno ti accorgi che si cresce in modo diverso , io e questa donna non abbiamo più nulla da condividere, uno predilige la vita in famiglia, la tranquillità, i viaggi; l'altra il lavoro... e la figlia che ci dovrebbe unire nn riesce più a farci restare insieme.
Un bel giorno, dopo l'ennesima litigata, prendo i miei vestiti e me ne vado per non fare ulteriori danni morali a mia figlia......nessun figlio deve vedere i genitori litigare.....
Da qui il mio RITROVARMI...


...da solo, senza niente, senza mia figlia, la mia luce, costretto a tornare a casa dei miei ......e sempre con la stessa domanda...... chi è? cosa diventerò?
Mi butto nel lavoro, poi la sera esco , birra con gli amici, scuola di ballo, sempre solo, non volendo nessuno, non cercando nessuno.
La ricerca di un nuovo inizio, la ricerca di una casa per me e mia figlia, amici veri presenti, altri dileguati, ma sopratutto alla ricerca di me... gli ultimi anni di matrimonio devastanti per la mia testa ...non ero più io.
Poi trovo casa e... rinizio a vivere, rinizio una nuova vita... mi sento bene, mi sento una persona, mi sento vivo e orgoglioso di dire a mia figlia...papà ha comprato casa e una stanza tutta per te.
Non sto nella pelle... iniziano i lavori di ristrutturazione .......sono felice, allegro, mi  ritrovo... si, sono io colui che non molla mai.... e come spesso capita trovo anche una bellissima e bravissima compagna e ci amiamo alla follia.
Si va alla ricerca di mobili, mi aiuta, mi consiglia, mi ama, mi sento un vulcano di gioia.
Decidiamo di vivere insieme, meravigliosa scelta, ogni secondo, ogni minuto, ore, giorni che passano sempre più innamorati, non ci credo.
Nove mesi dopo accade che la mia ex moglie decide di trasferirsi a Milano ......ed io esigo che mia figlia resti con me.
Così avviene, la mia terza vita inizia, sposato-solo-fidanzato ed ora io, la mia compagna e mia figlia , bellissimo... due tre mesi fatti di gioia.
Ma le pressioni di una vita a tre logora la mia compagna che non riesce più ad accettare la situazione... è da qui che inizia la lenta agonia.
Di nuovo litigate ed altro, che mi trovano costretto a scegliere, come giusto che sia, mia figlia.
Di nuovo cambiamenti, ora siamo io e mia figlia e devo fare da padre e da madre, crescerla, nutrirla e dargli insegnamenti, essere il cattivo e poi il buono,non facile.......ma non mollo.
I pensieri viaggiano, il mio carattere si fa un po' cattivo, un po' chiuso...NON MI FIDO PIU'.
Un mese di pura follia mentale senza valori, destabilizzato, no, non sono io.
Mi devo ritrovare di nuovo, ricercare dentro di me chi sono e chi voglio essere......
Ora sto meglio ho trovato una tranquillità di vita, ma non é facile, pensieri, ricordi, voglia di fare il pazzo ma no, non posso farlo....mi diverto ma fino al punto di essere me stesso senza prendere in giro nessuno sapendo che ora é meglio la solitudine di cuore......certo che se capita la persona giusta sarei disposto ad iniziare una conoscenza. Ma prima..... voglio RITROVARMI.
Fabio papà single.

Diventa MEMBRO di Amici in Affitto, entra nella community. Potrai inserire il tuo profilo ed avrai la possibilità di interagire direttamente con tutti i membri , professionisti e non, partecipando a molti gruppi. Potrai offrire le tue capacità professionali ed usufruire di consigli di esperti.

APPROFITTA DELL' ISCRIZIONE GRATUITA PER 1 MESE.  Clicca qui

Lasciate il vostro commento in fondo… se vi va.

Articolo a cura di amiciinaffitto.it. E’ possibile riproporlo nel proprio sito o blog non a scopi commerciali  solo integralmente e citando la fonte con un link cliccabile che punti all’articolo originale.

 

Comments

  1. says

    Grazie per questo contributo Fabio, il ruolo di genitore, soprattutto se single è complicatissimo…ancora non hanno inventato il manuale di istruzioni ma l’introspezione e l’amore credo aiutino a trovare la strada giusta. Dalle tue parole trapela, non solo grande sentimento ed attenzione nei confronti di tua figlia, ma anche una notevole dose di coraggio e la volontà di rialzarsi anche quando si pensa di non averne più la forza…..ecco, queste sono ottime qualità, miste al non perdere mai la speranza, per raggiungere i propri sogni e con essi, la felicità!

E tu, cosa ne pensi? Scrivi qui il tuo commento :-)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.