Risarcimento del danno endofamiliare…il padre paga il figlio!

risarcimento

E' stato risarcito il figlio di un padre assente!

Che sia accaduto un miracolo? Forse a questo mondo un pochino di giustizia ancora esiste.

Qualche giorno fa è uscito un articolo, pubblicato sul Sole24ore da uno stimato avvocato, nonché mio collaboratore. Tratta il risarcimento di un danno endofamiliare: "la violazione dei doveri di mantenimento, istruzione ed educazione dei genitori verso la prole. A causa del disinteresse mostrato nei confronti dei figli per lunghi anni si può dar luogo ad un’ autonoma azione di quest'ultimi volta al risarcimento dei danni non patrimoniali". Per comprendere cosa sia nello specifico questo illecito cliccate qui: Danno endofamiliare

Il tribunale di Roma, con la sentenza 17401/14 ha stabilito che il danno derivante da una completa assenza di un padre nello sviluppo psichico di un figlio è risarcibile, tanto da liquidare ad una mamma facente ricorso ben € 37.620,00.

Questo è reso possibile dal riconoscimento della famiglia come luogo di sviluppo e tutela dell’ individuo e della sua personalità, così come dal prendere atto dei diritti che devono essere protetti proprio all’interno di essa, in primis i diritti dei figli.

Figli che non hanno chiesto di venire al mondo e tanto meno di subire le conseguenze delle scelte errate dei propri genitori.

Conosco persone che, nonostante un matrimonio fallito, intraprendono la strada di una separazione civile, soprattutto negli interessi dei figli. Conosco padri, i cui figli quasi neanche si accorgono della rottura del matrimonio tanto l’interesse e l'attenzione che questi genitori continuano indipendentemente a nutrire e mostrare loro.

Ma in molti casi questo non avviene a tal punto da far subire al proprio figlio le conseguenze di un matrimonio fallito. Ora, amici miei, possiamo essere risarciti per questo, anzi, possono i nostri figli ottenere almeno un risarcimento economico per il notevole danno subito.

Ma perché un genitore deve tenere questo indegno comportamento? Molto spesso accade quando la separazione non viene concordata insieme. Altre volte quando c’è, di base, un tradimento tale da far nutrire rabbia e rancore nei confronti dell’ ex- coniuge. In questi e molti altri casi si usa il bambino come uno strumento per cercare di avere ancora una briciola di potere sull’altro.

Si dimentica che questo bimbo non ha colpe, non ha chiesto di venire al mondo, che è solo un bambino, anzi, è il proprio bambino. Non si immagina neanche lontanamente il danno che viene creato in lui, un danno che mai si rimarginerà, che si cercherà di tamponare ma è una ferita talmente grande, una ferita che crea un abbandono così immenso e buio, che si ripercuoterà su ogni istante di vita di questo bambino e sarà così anche quando crescerà.

L’altro genitore, quello onnipresente, quello più intelligente, cercherà in tutti i modi di tamponare questo vuoto,ma vi assicuro che sarà molto molto complicato e, a tratti, quasi impossibile.

Credo sia più che giusto punire, anche civilmente, chi crede di avere il diritto di poter attuare determinati atteggiamenti nei confronti del proprio figlio, l’amore più grande che si possa mai avere ed il mio cuore sobbalza di gioia alla certezza che ora, almeno dal lato economico, nostro figlio può chiedere un risarcimento per il danno involontariamente subito. Chiedete questo risarcimento! E’ un vostro diritto!

Poni qualsiasi domanda o richiesta al nostro stimato legale inviando una mail a: info@amiciinaffitto.it  o, meglio...

Diventa MEMBRO di Amici in Affitto, entra nella community. Potrai inserire il tuo profilo ed avrai la possibilità di interagire direttamente con tutti i membri , professionisti e non, partecipando a molti gruppi. Potrai offrire le tue capacità professionali ed usufruire di consigli di esperti.

APPROFITTA DELL' ISCRIZIONE GRATUITA PER 1 MESE.  Clicca qui

Lasciate il vostro commento in fondo… se vi va.

Articolo a cura di amiciinaffitto.it. E’ possibile riproporlo nel proprio sito o blog non a scopi commerciali  solo integralmente e citando la fonte con un link cliccabile che punti all’articolo originale.

 

Comments

  1. Tiziana marini says

    Ho un figlio invalido al 100% abbandonato moralmente dal padre medico il quale non si degna neanche di fare una telefonata.rispondendo solo con parole in cui dice che me ne frega cavatevelada soli

    • says

      Ciao Tiziana, ciò che narri è al di fuori di qualsiasi condizione umana. Un padre, e per giunta un medico, non ama e si preoccupa di suo figlio? Non ci soo parole.

E tu, cosa ne pensi? Scrivi qui il tuo commento :-)