Il cassetto (le parole non dette)

  cassettoE' ora di aprire il nostro cassetto, tirar fuori ciò che c'è dentro ed iniziare a Vivere                                               

Esistono posti come diceva un poeta

in cui le parole non hanno mai avuto accesso.

Esistono frammenti di una vita inquieta

passati a correre dietro ad un successo.

 Esistono momenti in cui come un vetro infranto

la nostra vita si sgretola come un castello di sabbia

e una lacrima si espande fino a diventare pianto

lasciando uscire la nostra disperazione, la nostra rabbia.

 In quel momento sparisce la nostra forza, la nostra armatura

che ci rendeva invincibili e ci poneva al di sopra di tutto

e restiamo nudi con la nostra paura,

con la fragilità di un anatroccolo brutto

 E tutto ciò che abbiamo lasciato alle spalle

è una montagna di cose non vissute e passate come un miraggio,

come attraversare la vita arrivando a valle

senza fermarsi ad ammirare il paesaggio

 Ci appare all’improvviso uno specchio che non possiamo attraversare

che riflette la nostra immagine vera, quella reale

quella che non hai mai visto o che non hai mai voluto guardare

perché guardarla Ti avrebbe fatto male.

 E scopri che tutto ciò che ora e’ nitido e così evidente

è ciò che hai sempre nascosto e tenuto stretto

come se fosse inutile non servisse a niente

lo hai lasciato chiuso in quel CASSETTO.

 Quel cassetto è spazioso e molto profondo

ha tanti scomparti e tanti ripiani

dove hai racchiuso i tuoi segreti, il tuo mondo

da conservare per un imprecisabile ….domani.

 Ogni scomparto di quel cassetto è un lato di un prisma immaginario

di ciò che sei veramente e non hai mai lasciato uscire

ed è misterioso libero forte e straordinario

che ti sorprende spaventa e fa stupire.

Ora conosci la tua forza ma anche la tua fragilità

conosci la tua allegria ma anche la tristezza

vuoi sentirti donna con passionalità

e bambina con una tenera carezza.

 Ora non puoi più fingere e apparire

ma iniziare a dire ciò che senti

Ii tuo cassetto non lo puoi più riempire

ma lasciar parlare i sentimenti.

 Hai perso troppe cose per la tua strada

e con difficoltà le stai ricostruendo.

È la tua vita, accada ciò che accada

ma è un nuovo mondo che ora stai scoprendo.

 La naturalezza nel dare nel lasciar uscire  

ciò che fino ad ora hai nascosto e taciuto

per non trovarti a rimpiangere e capire

Di esser esistita senza aver vissuto.

 Non negar mai più baci e parole

non negarlo più ma fallo adesso

e vedrai che verranno su da sole

da quel posto dove prima mai avevano avuto accesso.

 

Articolo a cura di amiciinaffitto.it. E’ possibile riproporlo non a scopi commerciali e integralmente solo citando la fonte e con un link cliccabile che punti all’articolo originale.

 

 

 

 

E tu, cosa ne pensi? Scrivi qui il tuo commento :-)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.